AREA RISERVATA
Ricerca nel sito
FLEMING RESEARCH CERCHI UN ESAME?

Service Lab News

19/06/2017

STUDIO DEL MICROBIOTA. UN SUPER ORGANISMO FONDAMENTALE PER LA SALUTE E LA VITA

Il Microbiota intestinale, comunemente chiamato “flora batterica”, è costituito da oltre 100 mila miliardi di batteri (pari a circa 1,5 Kg) e ha una composizione unica, diversa per ogni individuo. Il microbiota svolge numerose e importantissime attività: contribuisce alla digestione degli alimenti, produce alcune vitamine, mantiene attivo il sistema immunitario e protegge da svariate patologie. Ecco perché è così importante monitorarne lo stato di salute. Un'alterata composizione del Microbiota (Disbiosi) è spesso associata alla presenza di disturbi ricorrenti quali coliti, stipsi, diarree, difficoltà digestive e, nei casi più gravi, all'insorgere di patologie (obesità, diabete di tipo II, sindrome metabolica, malattie infiammatorie, diverticoli, allergie, artriti reumatoidi).

Attraverso il test Microbiota Profile NGS (Next Generation Sequencing), eseguibile in tutti i Centri Fleming Research, è possibile monitorare il Microbiota. Attraverso il sequenziamento del DNA, utilizzando il gene ribosomiale 16 S, presente solo nei batteri, permette infatti di identificare circa 1.000 generi e 6.500 specie batteriche diverse, valutando, quindi, l’intera comunità microbiotica.

Ricercatori, medici e biologi sono sempre più interessati agli sviluppi e alle applicazioni all'interno del Servizio Sanitario Nazionale. Se ne è parlato anche sul Corriere Salute, l'inserto del Corriere della Sera di domenica 18 giugno.

Di seguito un estratto delle diverse testimonianze:

«È ormai certo che le modificazioni del microbiota caratterizzino le malattie infiammatorie croniche intestinali come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa».
«È verosimile, inoltre, che squilibri della flora batterica si presentino anche nei soggetti portatori di diverticoli del colon, determinandone l’evoluzione clinica».
Prof. Maurizio Vecchi
(Professore di Gastroenterologia all’Università degli Studi di Milano)

«In tutti gli stati di disbiosi intestinale è opportuno approfondire il microbiota per capire se c'è un'alterazione della flora batterica».
«Possiamo verificare la sua composizione e il suo "stato di benessere", correlandolo ai disturbi del paziente e apportando così i correttivi necessari al continuo miglioramento della salute, sia sul piano alimentare che su quello farmacologico».
Prof. Ercole De Masi
(Gastroenterologo del Comitato Olimpico Nazionale Italiano)

«Le disfunzioni del microbiota predispongono ad allergie alimentari, respiratorie, a malattie infiammatorie intestinali, autoimmuni ed all’obesità».
Prof. Alessando Fiocchi
(Responsabile Unità Allergologia dell'Ospedale pediatrico Bambin Gesù - Roma)


Per maggiori informazioni sul test Microbiota Profile NGS contatta i Centri Fleming
Per leggere l'intervista completa scarica il pdf dell’articolo (Corriere della Sera - 18 giugno 2017)

File allegati alla News

< Torna alle news

News

Fleming Research e il Service

La Società Fleming Research, fondata nel 1976 dal Dr Alberto Stangalini, dal Dr. Carlo Roccio e dalla Dr.ssa Claudia Noè, gestisce i Laboratori Fleming Research...

Leggi tutto >

Diventare Cliente Service

Diventare clienti FLEMING RESEARCH per le prestazioni di Service Diagnostico è molto semplice. La nostra è una Società in cui il rapporto...

Leggi tutto >

Validazione di laboratorio

 Service lab fleming research è il partner ideale per validazioni ai fini CE-IVD di kits diagnostici e/o piattaforme diagnostiche complete...

Leggi tutto >